mercoledì 22 agosto 2012

Pesche sciroppate al Moscato


Questa è una di quelle ricette che preparo da una vita, una di quelle che ho iniziato a fare quando avevo, chessò, 14 o 15 anni? Chi se lo ricorda?
L'ho trovata su un vecchio "Il meglio di Sale&Pepe", del quale non riesco a risalire alla data, so solo che avrà come minimo 7 o 8 anni. 
E da allora preparo questa conserva quasi ogni estate perchè: 1) è buonissima; 2) utilizzo le pesche coltivate direttamente da mio zio in Piemonte; 3) utilizzo il vino Moscato regalato dall'altro mio zio che lavora alla Cantina Sociale di Clavesana (chi è appassionato di vini, magari la conosce); 3) è un modo diverso per conservare le pesche, evitando le solite marmellate (non so voi ma io quest'estate ho preparato più conserve che altro! Tanto che non so più dove mettere i vasetti...); 4) volete mettere quando, durante una fredda serata d'inverno, aprirete il barattolo con queste pesche e sentirete immediatamente il profumo d'estate??


Ingredienti (per circa 5 vasi da 1 l):
30 pesche "spaccatelle";*
1 kg di zucchero di canna  BROWNSugar 
(io Demerara Tropical Island Dark Cane Sugar);
1 l d'acqua;
7,5 dl di vino Moscato;
il succo di 3 limoni;
1,5 dl di rum;
20 foglie di erba limoncina (facoltative).

* coltivate soprattutto nel veronese, sono quelle pesche che si spaccano in due facilmente,  nelle quali il nocciolo non fa resistenza staccandosi dalla polpa;
** io non amo le preparazioni troppo dolci, quindi dimezzo facilmente la quantità di zucchero. Regolatevi in base al gusto.


Preparate lo sciroppo: portate ad ebollizione in una pentola 1 l di acqua con il vino, lo zucchero di canna e il succo dei limoni. Fate cuocere per 15 minuti mescolando, unite il rum e spegnete. Tuffate 5-6 pesche per volta in una pentola piena d'acqua in ebollizione aromatizzata con scorzette di limone e sgocciolatele dopo pochi minuti. Dividetele a metà, sbucciatele, privatele del nocciolo e sistematele man mano nei vasetti puliti e asciutti. 
Versate lo sciroppo fresco sulle pesche fino a raggiungere l'imboccatura del vasetto, inserite 2 foglie di erba limoncina (facoltative) in ciascuno, chiudete e sterilizzate per 25 minuti.
Fate raffreddare i vasetti nell'acqua, poi riponeteli. Lasciate riposare in dispensa per almeno 1 mese prima di consumare le pesche. Conservatele al massimo per 9 mesi nei vasetti ben chiusi; una volta aperti, teneteli in frigorifero per non più di 7 giorni. Potete servire le pesche come dessert, irrorate con il loro sciroppo e accompagnate con panna montata o gelato.

19 commenti:

  1. Buoni posso solo immaginare il profumo.

    RispondiElimina
  2. Ciao Cara,
    Tutto bene??' Sei una eronina, cucinare con questo caldo...
    E poi le pesche sciroppate.. buonissime! Una bella scorta per l'inverno..
    Spero di ritornare presto a cucinare, per adesso non ci riesco, dentro casa la temperatura sta più di 30 gradi.
    Bravissima.
    Un abbraccio.
    Thais

    RispondiElimina
  3. Che bell'idea! Mi piacciono queste ricette per conservare il gusto della frutta estiva e poterla rigustare nelle fredde giornate invernali.

    RispondiElimina
  4. Che buone...peccato che da me non ci arriverebbero all'inverno

    RispondiElimina
  5. Ma sai che mia nonna le preparava sempre ?? Sono bellisime, e adoro le foto ! Bacio grande !

    RispondiElimina
  6. Che conserva meravigliosa! Mi sembra di sentirne il profumo, mi credi? :-)

    RispondiElimina
  7. Immagino quest'inverno qui al calduccio aprire uno dei tuoi barattoli ... Divino! Davvero una ricetta da provare:)
    Bacioni

    RispondiElimina
  8. Ti rilascio il commento perchè da qui non vedo nulla...
    Dicevo che io adoro le pesce e neanche con me queste arriverebbero all'inverno :-) Devono essere favolose! Baci

    RispondiElimina
  9. saranno ottime sicuramente...brava...ho scoperto il tuo blog per caso e mi piace molto,sono una tua nuova follower,ti aspetto sul mio blog se ti va...a presto ^_^

    RispondiElimina
  10. @Mary
    Grazie, il profumo era squisito infatti!

    @Cucina Mon Amor
    Lo so, cucinare con questo caldo è un'impresa ardua...ma per queste pesche ti assicuro che ne è valsa la pena! :-)

    @Limone e Stracciatella
    Piacciono anche a me, anzi ti dirò che preparare le conserve è una delle cose che amo di più...nonostante il caldo!

    @Rosalba
    E perchè no? Dici che finirebbero subito?? Chissà... :-D

    @m4ry
    Davvero? Al Moscato? Beh, allora devi continuare la tradizione di famiglia! :-)

    @Lucia
    Ci credo! Il profumo era stupendo infatti! :-)

    @Dolcemeringa Ombretta
    Infatti, aprendo questi barattoli il prossimo inverno mi sembrerà di respirare di nuovo l'estate... :-)

    @Ely
    Grazie mille, lo sono! E mi sa che il tuo primo commento non mi è arrivato...! :-D

    @in cucina con lety
    Grazie mille, ricambierò la visita al più presto, adoro conoscere nuovi blog e nuove blogger!

    GG

    RispondiElimina
  11. Mi sembra di sentirne il profumo da qui,io le adoroooooooooo!!Baci,imma

    RispondiElimina
  12. Conosco bene queste bontà!!!!! Bravissima e poi pensa che soddisfazione quest'inverno!!!
    Un bacio grande!!!!!

    RispondiElimina
  13. La trovo un'idea spettacolare!

    RispondiElimina
  14. E si che la provo!! Anch'io ho passato l'intera estate a preparare marmellate, e così mi ritrovo la casa piena di vasetti, ne sono però contenta perchè già penso a quando potrò assaporare l'estate in pieno inverno:-) Che bello poter avere le pesche così fresche! Un abbraccio

    RispondiElimina
  15. @Dolci a...gogò!
    Grazie mille, Imma!

    @Lory B.
    Infatti è proprio pensare a quest'inverno che mi ha permesso di "sopravvivere" ai 40°°C della cucina mentre preparavo le pesche! :-D

    @Alessandra
    Grazie, provale! ;-)

    @maria
    Grazie! :-)

    @marifra79
    Infatti, sarà bellissimo aprire il barattolo delle pesche e sentire il profumo e il sapore dell'estate! E mi fa piacere sapere di non essere l'unica ad aver trascorso una buona parte della sua estate preparando conserve... :-) Se le provi fammi sapere!

    GG

    RispondiElimina
  16. Che meraviglia, proverò anch'io questa versione al moscato, chissà che profumo, brava!Ciao

    RispondiElimina
  17. Ma sembrano buonissime!!! Peccato che io sono un pò allergica al "pelo" di questo tipo di pesche altrimenti le andrei a comprare per farle subito!!
    bravissima tesoro!!
    bacionii

    RispondiElimina
  18. @La cucina di Molly
    Provala, vedrai che non te ne pentirai, è una conserva profumatissima!

    @RUMI
    Non sapevo di questa tua allergia, che peccato! Quindi non le puoi proprio mangiare, oppure basta togliere la buccia?

    GG

    RispondiElimina

Grazie per essere passati nel mio blog! Lasciatemi un commento, se vi va!